Dettaglio

Gruppo Romano Incisori Artisti 1921

Gruppo Romano Incisori Artisti 1921

AA.VV.

In offerta - Sconto del 15%

Catalogo - Rarità
Brossura filorefe
21.5 x 28 cm

132 pagine
Lingua Italiano

161 Illustrazioni
ISBN 88-7621-579-4

€ 15.30
Prezzo originale € 18.00

Aprile, 1988

Nella nobile cornice di Palazzo Venezia, in seguito al ribaltamento storico che ne aveva consentito la restituzione allo Stato italiano, nacquero e si svilupparono correnti di riflessione storica e di creazione artistica. Fra queste, il Gruppo Romano Incisori Artisti, che si costituì intorno alla figura in un certo modo carismatica di Federico Hermanin, con sue esistenze che si allinearono naturalmente a quelle di altri movimenti artistici europei, in uno di quei tentativi di sprovincializzazione che anche a Roma ebbero corso al volgere del nuovo secolo.
Se si tenta di disegnare una mappa degli artisti operanti a Roma agli inizi del XX secolo, ci si accorge che la geografia di quegli anni è contraddistinta da "gruppi", "circoli", "associazioni", "comitati" e "società" che non hanno grandi manifesti programmatici comuni e portano avanti un'attività culturale-espositiva spesso eterogenea.
La notevole osmosi interna a queste organizzazioni è tale che gli artisti possono fondare un gruppo e al contempo aderire ad altri progetti espositivi affini.
Il volume permette di calarsi in questa complessa realtà culturale romana, nello specifico nel Gruppo Romano Incisori Artisti, comprendendone il significato storico e lo spirito di aggregazione. 
Il GRIA fu costituito a Roma in Palazzo Venezia nel 1921 e annoverava tra i soci fondatori 25 artisti per lo più già noti come attivi protagonisti della vita culturale contemporanea.
Il volume, raro e prezioso, vuol essere quindi un invito ad approfondire la vita e le opere di questi artisti.

Il libro non è attualmente disponibile. Contattateci per maggiori informazioni.