Dettaglio

Biscotti P. Gentilini. 125 anni di bontÓ

Biscotti P. Gentilini. 125 anni di bontÓ

Daniela Brignone

Libro
cartonato
23 x 28 cm

192 pagine
Lingua italiano

50 Fotografie in bianco e nero
250 Fotografie a colori
ISBN 9788860606921

€ 39.00
Ottobre, 2015

Compie 125 anni una delle più prestigiose aziende di biscotti italiane che, indubbiamente, rappresenta un fiore all’occhiello per l’eccellenza del “Made in Italy” e che è gustosamente apprezzato da numerosissimi consumatori di ogni fascia di età. Alzi la mano chi a Roma e nel resto d'Italia possa affermare di non aver mai assaggiato i mitici biscotti Novellini o gli Osvego per tutti comunemente noti come Gentilini. Il volume, arricchito da una ricchissima documentazione iconografica dove sono rappresentate, tra le altre, sia le immagini storiche delle diverse campagne promozionali e pubblicitarie sia le celeberrime scatole di latta e di altri materiali che venivano utilizzate per conservare i biscotti, racconta la storia affascinante dell’azienda Biscotti P. Gentilini, esempio nei decenni di successo, serietà, tradizione, romanità e autorevolezza dal 1890 anno della Sua fondazione.Un saggio e una biografia, una raccolta di preziosi documenti d’archivio e dati economici, un percorso di ricostruzione analitica di una realtà imprenditoriale che parte dalla provincia bolognese per approdare nella Capitale, dove un giovane con le idee chiare riesce a sviluppare in pochi anni un impero attraverso il sudore di un sano lavoro, una volontà ferrea, una fantasiosa creatività ed una lungimirante mentalità imprenditoriale.
Il ragazzo è Pietro Gentilini, capostipite di cui si traccia il percorso dalla giovinezza a Vergato per approdare alla descrizione dell’attuale azienda presieduta dal nipote Paolo, ricostruendo in dettaglio – tra eventi e contesti storici diversificati, carteggi epistolari e racconti familiari - l’eroica sfida di un uomo determinato a realizzare i propri sogni: dolcetti composti da farina, zucchero, burro, miele e vaniglia sapientemente miscelati (la ricetta è ancora segreta) e confezionati in scatole di lusso per pochi privilegiati, ma diventati nel tempo un prodotto ricercato da famiglie di ogni estrazione sociale.
Una storia semplice e pulita, quella narrata nel volume, che abbraccia un modello di tradizione alimentare italiana tracciando un ritratto sull’evoluzione dei consumi e dell’immaginario collettivo ad essi connesso, oltre che sulla storia di Roma legata alle sue attività commerciali ed industriali da fine Ottocento ai giorni nostri.
Insieme alla fotografia sociale di un’epoca che cambia con i suoi prodotti di consumo alimentare, si racconta delle profonde relazioni affettive di una famiglia numerosa che mai si scoraggia di fronte ad eventi imprevedibili e vince la partita con il consumatore il quale, più che cliente, risulta un affezionato e costante seguace, innamorato da più generazioni di sapori genuini ed inequivocabili. Le tracce legali e contabili dell’evoluzione dell’azienda – anno per anno – sono frutto di una paziente e puntuale ricerca d’archivio condotta dall'autrice del volume Daniela Brignone che, accorpata a inedite immagini d’epoca, sia private che pubblicitarie, e ad un testo arricchito dalla narrazione di fatti storici come di aneddoti personali, fanno di quest’opera una testimonianza completa di una vicenda aziendale unica nel suo genere.

Il libro è disponibile