Dettaglio

Necessario e superfluo

Necessario e superfluo

Il ruolo delle arti nella Roma di Ernesto Nathan

Silvia Cecchini

In offerta - Sconto del 15%

Libro
Brossura filorefe
15 x 21 cm - 460gr

184 pagine
Lingua Italiano

135 Illustrazioni
ISBN 88-6060-056-1

€ 12.75
Prezzo originale € 15.00

Ernesto Nathan: il potere delle Arti nella Roma del primo Novecento.
Inglese per due terzi, repubblicano, ebreo, massone, Ernesto Nathan arrivò venticinquenne a Roma, chiamato da Giuseppe Mazzini a dirigere la rivista «La Roma del Popolo». Nel 1907 fu eletto sindaco di Roma. La città, da pochi decenni capitale d’Italia, era allora in preda a una febbrile trasformazione e pesantemente segnata dalla forte speculazione edilizia. Per risolvere questo problema, nel 1909 venne approvato il primo piano regolatore della città che nella sua impostazione riconosceva alle Arti un ruolo privilegiato nell’educare e formare i cittadini. Attraverso lo studio degli Atti del Consiglio comunale e dei suoi documenti della Giunta, l’autrice mette in risalto gli stretti legami tra arte, politica e società, tra vita culturale e scelte dell’amministrazione, tra personalità di spicco come Balla, Cambellotti, Montessori, San Martino e il sindaco Nathan. L’esigenza di dare al testo una veste divulgativa ha comportato un uso limitato delle note e delle indicazioni bibliografiche; si tratta quindi di un libro adatto a tutti coloro che vogliano riscoprire la storia di Roma, la sua continuità con il passato e le sue nuove potenzialità.  

Il libro non è attualmente disponibile. Contattateci per maggiori informazioni.