Dettaglio

Guida naturalistica ai Parchi di RomaGuida naturalistica ai Parchi di RomaGuida naturalistica ai Parchi di RomaGuida naturalistica ai Parchi di RomaGuida naturalistica ai Parchi di Roma

Guida naturalistica ai Parchi di Roma

Bruno Cignini, Giulio Ielardi

In offerta - Sconto del 15%

2010

Libro
Brossura fresata
14 x 24cm cm - 480gr

175 pagine
Lingua Italiano

250 Illustrazioni
ISBN 978-88-6060-186-5

€ 16.15
Prezzo originale € 19.00

Maggio, 2010

La città di Roma è la capitale più verde d'Europa. Il nuovo Piano Regolatore della città, recedentemente approvato, all'interno del quale è stata definita anche la Rete Ecologica cittadina, ha protetto, in tal modo, un articolato sistema di comprensori, di importanza naturalistica, agricola e ricreativa, che include un complesso di aree verdi (quali ville storiche, giardini e viali alberati), golene fluviali (quali quelle del Tevere, dell'Aniene e dei fossi loro affluenti) e zone agricole. Queste aree, che nel loro complesso coprono una superficie di 86.000 ettari, rappresentano il 67% dell'intero territorio del Comune di Roma (che raggiunge la dimensione totale di 128.500 ettari). All'interno di questa Rete Ecologica cittadina, le aree naturali protette svolgono un ruolo predominante nelle politiche ambientali della città. Si tratta di ben 19 aree protette terrestri (nonchè di una riserva marina) localizzate per lo più nella fascia urbana, ma che spesso si incuneano fin nelle zone più centrali della città, e che nel loro complesso ricoprono una superficie totale di oltre 40.000 ettari, ovvero il 30% dell'intero territorio comunale. Un patrimonio ambientale di enorme valore, costituito dalle riserve e dai parchi naturali, al cui interno le preesistenze archeologiche, i monumenti, le ville, e i casali rappresentano solo una parte della ricchezza, poiché il vero tesoro sono gli habitat di particolare valore naturalistico e l'enorme varietà di ambienti naturali e nicchie ecologiche che permettono la presenza di un gran numero di specie, vegetali e animali, e che fanno della capitale una delle città più ricche in termini di biodiversità, tanto da farle meritare il titolo di "Capitale della Biodiversità". Solo nell'area cittadina più centrale le specie vegetali rilevate sono 1.300 (rappresentano più di un quinto dell'intera flora italiana). Per quanto riguarda gli insetti sono state censite oltre 5.200 specie (il 14% di tutte le specie presenti in Italia); per quanto concerne i vertebrati, invece, si hanno evidenze per 15 specie di pesci di acqua dolce (il 25% del totale dell'ittiofauna delle acque interne italiane), 21 di anfibi e rettili (il 24% delle specie dell'erpetofauna italiana), 140 di uccelli, di cui 80 nidificanti (il 33% delle specie nidificanti in Italia) e 30 di mammiferi (il 26% delle specie presenti in Italia). 
Una guida insostituibile per scoprire e avventurarsi a piedi o in bicicletta, da soli o con la famiglia, nelle 19 aree protette presenti nel Comune di Roma.


ANCHE VERSIONE IN INGLESE
DISPONIBILE SUL NOSTRO SITO

http://www.palombieditori.it/detail.php?book=1085&search=naturalistic

Il libro è disponibile